THE ITALIAN STUDY GROUP ON NEONATAL NEPHROLOGY
of THE ITALIAN SOCIETY OF NEONATOLOGY

 

 

4° CONVEGNO NAZIONALE

DEL GRUPPO NORMANNO

DI NEFROUROLOGIA NEONATALE E PEDIATRICA

13.O CONVEGNO NAZIONALE

DEL GRUPPO DI STUDIO DI NEFROLOGIA

DELLA SOCIETA’ ITALIANA DI NEONATOLOGIA

Nella citta' di Aversa si e' tenuto recentemente (24,25,26 Novembre 2000) il 4° Convegno Nazionale del Gruppo Normanno di Nefrourologia Neonatale e Pediatrica, e in concomitanza il 13.o Convegno Nazionale del Gruppo di Studio di Nefrologia della Societa’ Italiana di Neonatologia.

Anche quest'anno si sono alternati eminenti relatori in un clima di grande cordialita' riassunto nel sorriso ospitale del Dott. Salvatore Vendemmia che con la sapiente collaborazione del Professor Armido Rubino, ha presieduto al Convegno.

Sono state approfondite tra l’altro, svariate problematiche inerenti la gestione dell'urgenza e dell'emergenza in pediatria.

Sono state giornate molto intense di alto contenuto scientifico e ciò ha trovato conferma nell'elevato numero di partecipanti, che hanno partecipato inviando oltre 120 comunicazioni e poster, provenienti anche dall’estero

Come per gli anni precedenti, nella cornice dello storico Teatro Cimarosa, sono stati assegnati i premi di studio del Gruppo Normanno di Nefrourologia Neonatale e Pediatrica a giovani studiosi del campo con il fine nobile di stimolare la ricerca gratificando l'impegno.

Il premio di Studio "Antonio Sanna" giunto alla ottava edizione, e’ stato assegnato al dottor Michele Porrello, attualmente responsabile dell’U.O. di pediatria di Sciacca, per il suo impegno negli studi di nefrologia neonatale e pediatrica.

Inoltre, quest'anno, con grande plauso di tutti, e' stato istituito anche il Premio in memoria della Professoressa Luisa Businco alla quale è stato dedicato anche il volume degli atti. Grande rilievo hanno anche avuto i corsi di formazione professionale per medici ed infermieri che si sono svolti la domenica.

Di grande interesse è stato poi il programma sociale che ha permesso di apprezzare la cucina oltre che la bellezza paesaggistica partenopea.